Statuto

Titolo storico si riporta uno stralcio dell’Atto Costitutivo del Club redatto il 12/10/1989 REPUBBLICA ITALIANA

‘anno millenovecentoottantanove, il giorno dodici =12= del mese di ottobre, in Vittorio Veneto, nel mio studio ………………..;Avanti a me dott. Giuseppe Dall’Antonia, Notaio in Vittorio Veneto ed iscritto al Collegio Notarile del Distretto di Treviso;

Sono presenti i signori: D’ALTOE’ GIUSEPPE, TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE, PIOVESANA MARIAROSSANA, PERIN PIER ANTONIO. Detti signori Comparenti, della cui identità personale io Notaio sono certo, previa concorde rinuncia, con il mio assenso, all’assistenza dei testimoni, con il presente atto stipulano quanto segue:

  • ART.1° I signori D’ALTOE’ GIUSEPPE, TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE, PIOVESANA MARIAROSSANA e PERIN PIER ANTONIO, dichiarano di costituire, come con il presente atto costituiscono, un’Associazione denominata ”BONSAI CLUB CONEGLIANO”.
  • “ART.2° L’Associazione ha sede in Conegliano – Via Cavour N.21 presso la fioreria Cavour di Marton Stefano. (ora la sede è stata modificata)
  • ART.3° L’Associazione non ha finalità di lucro e si propone di promuovere l’interesse per lo studio, la collezione e la coltivazione e tecnica dell’arte Bonsai, facilitando lo scambio di informazioni e di materiale tra i soci, organizzando viaggi, gite, convegni, raccolte di pubblicazioni, mostre e quant’altro necessario od utile alla dvulgazione dell’arte Bonsai. L’associazione rifugge da qualsivoglia scopo di lucro e non si ispira ad alcuna ideologia politica o religiosa. A tal fine l’Associazione potrà compiere tutte le operazioni mobiliari, immobiliari e finanziarie, dirette all’acquisizione, sia a titolo di proprietà che a titolo di locazioneo a qualsiasi altro titolo, degli impianti necessari, per lo svolgimento dell’attività sociale.
  • ART.4° L’Associazione è retta, oltre dalle norme del presente atto, dallo statuto composto di due fogli dattiloscritti su quattro facciate intere e parte della quinta che, previa lettura da me datane ai Comparenti, da questi e da me Notaio firmato ai sensi di legge, si allega al presente atto sub lettera A).
  • ART.5° In deroga alle norme statutarie viene inizialmente nominato un Comitato Provvisorio nelle persone dei signori D’ALTOE’ GIUSEPPE, TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE, PIOVESANA MARIAROSSANA e PERIN PIER ANTONIO, Tale Comitato rimarrà in carica sino alla prima assemblea degli associati che provvederà alla nomina di tutte le cariche sociali. ART.6° Le spese del presente atto e dipendenti sono a carico dell’Associazione.

Quest’atto, dattiloscritto da persona di mia fiducia è da me letto ai Comparenti, che lo approvano e lo firmano con me Notaio, consta di un foglio bollato in modo straordinario di cui si occupano tre facciate intere e fino a questo punto della quarta.

Firmato da: D’ALTOE’ GIUSEPPE TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE PIOVESANA MARIAROSSANA PERIN PIER ANTONIO GIUSEPPE DALL’ANTONIA

STATUTO BONSAI CLUB CONEGLIANO

E’ costituita in Conegliano un’Associazione denominata BONSAI CLUB CONEGLIANO, con sede trasferita da Via Cavour, 21 in Via Costa Alta, 105 in data 22/09/1994.
Fatto salvo il parere del Consiglio Direttivo di convocare in altro luogo l’Assemblea dei Soci. Il Simbolo dell’Associazione è una quercia stilizzata verde su campo bianco quadrato bordato dalla scritta BONSAI CLUB CONEGLIANO.

  • ART. N° 1 – COSTITUZIONE * SEDE * SIMBOLO
  • I signori D’ALTOE’ GIUSEPPE, TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE, PIOVESANA MARIAROSSANA e PERIN PIER ANTONIO, dichiarano di costituire, come con il presente atto costituiscono, un’Associazione denominata ”BONSAI CLUB CONEGLIANO”.

  • ART.2°
  • L’Associazione ha sede in Conegliano – Via Cavour N.21 presso la fioreria Cavour di Marton Stefano. (ora la sede è stata modificata)
  • ART.3°
  • L’Associazione non ha finalità di lucro e si propone di promuovere l’interesse per lo studio, la collezione e la coltivazione e tecnica dell’arte Bonsai, facilitando lo scambio di informazioni e di materiale tra i soci, organizzando viaggi, gite, convegni, raccolte di pubblicazioni, mostre e quant’altro necessario od utile alla dvulgazione dell’arte Bonsai. L’associazione rifugge da qualsivoglia scopo di lucro e non si ispira ad alcuna ideologia politica o religiosa. A tal fine l’Associazione potrà compiere tutte le operazioni mobiliari, immobiliari e finanziarie, dirette all’acquisizione, sia a titolo di proprietà che a titolo di locazioneo a qualsiasi altro titolo, degli impianti necessari, per lo svolgimento dell’attività sociale.
  • ART.4°
  • L’Associazione è retta, oltre dalle norme del presente atto, dallo statuto composto di due fogli dattiloscritti su quattro facciate intere e parte della quinta che, previa lettura da me datane ai Comparenti, da questi e da me Notaio firmato ai sensi di legge, si allega al presente atto sub lettera A).

  • ART.5°
  • n deroga alle norme statutarie viene inizialmente nominato un Comitato Provvisorio nelle persone dei signori D’ALTOE’ GIUSEPPE, TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE, PIOVESANA MARIAROSSANA e PERIN PIER ANTONIO, Tale Comitato rimarrà in carica sino alla prima assemblea degli associati che provvederà alla nomina di tutte le cariche sociali. ART.6° Le spese del presente atto e dipendenti sono a carico dell’Associazione.

    Quest’atto, dattiloscritto da persona di mia fiducia è da me letto ai Comparenti, che lo approvano e lo firmano con me Notaio, consta di un foglio bollato in modo straordinario di cui si occupano tre facciate intere e fino a questo punto della quarta.

    Firmato da: D’ALTOE’ GIUSEPPE TONON DANILO, PRIVITERA SALVATORE PIOVESANA MARIAROSSANA PERIN PIER ANTONIO GIUSEPPE DALL’ANTONIA

STATUTO BONSAI CLUB CONEGLIANO

Il raggiungimento o meno di molti obiettivi di soddisfazione nella vita dipende essenzialmente dall’equilibrio di 3 fattori:

  • ART. N° 1 – COSTITUZIONE * SEDE * SIMBOLO
  • E’ costituita in Conegliano un’Associazione denominata BONSAI CLUB CONEGLIANO, con sede trasferita da Via Cavour, 21 in Via Costa Alta, 105 in data 22/09/1994. Fatto salvo il parere del Consiglio Direttivo di convocare in altro luogo l’Assemblea dei Soci. Il Simbolo dell’Associazione è una quercia stilizzata verde su campo bianco quadrato bordato dalla scritta BONSAI CLUB CONEGLIANO.

  • ART. N° 2 – SCOPI SOCIALI
  • L’Associazione si propone di promuovere l’interesse per lo studio, la collezione e la coltivazione e la tecnica dell’arte Bonsai, facilitando lo scambio d’informazioni e di materiale tra Soci, organizzando viaggi, gite, convegni, raccolte di pubblicazioni, mostre e quant’altro necessario od utile alla divulgazione dell’arte Bonsai. L’Associazione rifugge da qualsivoglia scopo di lucro e non s’ispira ad alcuna ideologia politica o religiosa.

  • ART. N° 3 – PATRIMONIO E DURATA
  • Il patrimonio sociale è costituito dalle quote associative dei Soci membri, contributi dei Soci sostenitori, eventuali donazioni o lasciti da parte di Enti / Associazioni / Ditte / Società o persone. La durata dell’Associazione è a tempo indeterminato. Lo scioglimento del Bonsai Club Conegliano dovrà essere deliberato da ¾ degli associati per richiesta di almeno la metà dei Soci ordinari del Club L’Assemblea che delibera lo scioglimento nomina un liquidatore e l’eventuale residuo attivo sarà donato ad Enti a scopo benefico o ad Associazioni che operino con finalità di elevato valore sociale.
  • ART. N° 4 – AMMISSIONE * SOCI ORDINARI * SOCI SOSTENITORI *
  • SOCI ONORARI Possono iscriversi al Bonsai Club Conegliano quali Soci ordinari persone Italiane o straniere realmente interessate allo scopo di cui all’articolo 2 (due). L’iscrizione è subordinata al versamento di una quota associativa annua stabilita dal Consiglio Direttivo entro il 30 novembre per l’anno successivo. Sono contemplate dal Bonsai Club Conegliano le seguenti figure di Socio: A) – Socio ordinario B) – Socio sostenitore C) – Socio onorario A) I Soci ordinari hanno diritto a: 1) – essere convocati nell’Assemblea ordinaria e generale 2) – consultare il bilancio del Bonsai Club Conegliano presso la Sede 3) – consultare presso la Sede pubblicazioni ufficiali, materiale didattico 4) – possibilità di fruire dei servizi offerti dal Club 5) – possibilità di svolgere attività ed incarichi per il Club su autorizzazione del Cons. Direttivo I Soci ordinari hanno il dovere di: 1) – pagare annualmente entro il 31 Marzo di ogni anno le quote associative 2) – partecipare attivamente all’organizzazione di manifestazioni promosse dal Bonsai Club Conegliano 3) – mantenere un comportamento corretto nei confronti dei Soci membri del Bonsai Club Conegliano, nell’ambito del Club B) Soci sostenitori: – sono Soci sostenitori tutti coloro che danno un tangibile contributo economico al Bonsai Club Conegliano nell’anno sociale in corso C) Socio onorario: – è facoltà del Consiglio Direttivo nominare Soci onorari Diritti e doveri dei Soci sostenitori e onorari: – i Soci sostenitori e onorari non hanno diritto di voto, i loro contributi economici non impegnano in alcun modo la gestione del patrimonio sociale del Bonsai Club Conegliano.
  • ART. N° 5 – DECADENZA
  • Si perde la qualità di Socio nel caso di: 1) – non si paghi la quota associativa entro il termine previsto per i Soci ordinari 2) – grave comportamento verso il Club di appartenenza che dei suoi affiliati 3) – presentando le proprie dimissioni.
  • ART. N° 6 – ORGANI SOCIALI
  • Sono Organi Sociali: Assemblea Generale – Assemblea Ordinaria – Consiglio Direttivo – Presidente – Consiglio dei Probiviri.
  • ART. N° 7 – ASSEMBLEA
  • L’Assemblea Generale è formata da tutti i Soci ordinari del Bonsai Club Conegliano in regola con il pagamento delle quote di cui all’articolo 4 (quattro) del presente statuto e ha i seguenti compiti: 1) – Eleggere ogni 2 (due) anni il Consiglio Direttivo 2) – Proporre gli indirizzi programmatici per l’attività del Bonsai Club Conegliano 3) – Giudicare in grado d’appello sulle sanzioni comminate dal Collegio dei Probiviri che prevede sospensioni e sanzioni. 4) – Approvare il bilancio. 5) – Stabilire le nomine del Collegio dei Probiviri. 6) – Stabilire le nomine dei Revisori dei Conti. L’Assemblea Generale deve essere convocata dal Consiglio Direttivo perlomeno una volta l’anno. E’ potere di almeno 1/3 dei suoi membri richiederne al Presidente del Consiglio Direttivo la convocazione con l’ordine del giorno. In caso di richiesta in tal senso il Presidente del Consiglio Direttivo è tenuto a convocare l’Assemblea Generale non oltre un mese dal ricevimento della richiesta. In difetto l’Assemblea è convocata dal Vice Presidente. L’Assemblea Ordinaria è formata da tutti i soci del Bonsai Club Conegliano e ha i seguenti compiti e scopi: 1) – Coordinare la partecipazione dei Soci membri 2) -.Svolgere le attività di Club 3) – Informare i Soci delle decisioni prese dal Consiglio Direttivo 4) – Coordinare e promuovere iniziative del Bonsai Club Conegliano quali Mostre, Convegni, Seminari e tutte le attività volte alla divulgazione di argomenti Bonsai. E’ compito precipuo del Consiglio Direttivo sovrintendere a quanto indicato ai punti 1-2-3-4 della Assemblea Ordinaria. L’Assemblea Ordinaria deve essere convocata dal Presidente o dal Vice Presidente almeno una volta il mese. Per quanto concerne la convocazione dell’Assemblea Generale o Straordinaria e i metodi di procedura da utilizzare per lo svolgimento delle stesse, ci si atterrà alle seguenti disposizioni: 1) – L’anno sociale ha inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre. La convocazione della Assemblea Generale o Straordinaria deve sempre avvenire con invito scritto, con almeno sei giorni di preavviso dalla data della convocazione, precisando: la data, il luogo e l’ordine del giorno. 2) – Con lo stesso avviso potrà essere convocata l’Assemblea anche in seconda convocazione nel caso che la prima andasse deserta e non si raggiungesse il numero legale. Le Assemblee saranno valide in prima convocazione se saranno presenti almeno la metà dei Soci aventi diritto al voto: in seconda convocazione sarà valida qualunque sia il numero degli intervenuti. 3) – Le delibere sono prese a maggioranza assoluta dei voti dei Soci membri intervenuti in Assemblea, salvo per la nomina delle cariche sociali, per le quali è sufficiente la maggioranza relativa. 4)- Le Assemblee sono presiedute dal Presidente o da chi ne fa le veci e le funzioni di segreteria sono tenute dal Segretario effettivo o da chi per lui nominato dal Presidente in caso di sua assenza. 5) – In caso di votazione a scrutinio segreto il Presidente nominerà due scrutatori. Di ogni Assemblea, su mandato del Presidente, si dovrà redigere il verbale firmato dal Presidente e dal Segretario nonché dai due Soci scrutinatori quando si sia fatto luogo a votazioni segrete . 6) – Eventuali modifiche allo statuto possono essere discusse nelle riunioni del Consiglio Direttivo se poste all’ordine del giorno e per essere approvate devono riportare i voti di almeno i 2/3 dei componenti il Consiglio Direttivo.
  • ART. N° 8 – ELEZIONI
  • L’Assemblea Generale elegge il Consiglio Direttivo, composto di un numero variabile di elementi da 5 (cinque) a 7 (sette) tra i quali il Presidente. Ciascun Socio può ricoprire soltanto una carica nel corso dell’anno sociale. Le elezioni alle cariche sociali sono effettuate per votazione segreta. Il diritto di voto è personale e segreto, ogni Socio può candidarsi a tutti gli incarichi sociali. Sono ammesse le deleghe; non più di una per Socio. L’Assemblea Generale elegge in prima sessione il Consiglio Direttivo, i Soci eletti saranno i candidati della seconda sessione di votazione per l’elezione del Presidente del Club. Le altre cariche quali Vice Presidente, Tesoriere e Segretario saranno indicate dal Consiglio Direttivo eletto. In tutte le votazioni, in caso di parità si ricorrerà al ballottaggio attraverso votazione tra i nominativi in causa.
  • ART. N° 9 – PRESIDENTE E VICE PRESIDENTE
  • Il Presidente del Consiglio Direttivo è il Presidente del Bonsai Club Conegliano ed è eletto ogni 2 (due) anni. Il Presidente è eletto dall’Assemblea Generale ed è rieleggibile, ha la rappresentanza legale e processuale del Bonsai Club Conegliano ed in particolare: A) – I poteri di ordinaria amministrazione nonché quelli di effettuare ogni operazione finanziaria connessa e dipendente con gli scopi sociali del Bonsai Club Conegliano e quindi intrattenere rapporti di C.C. con le Banche, compiere operazioni di prelievo o di investimento (previa consultazione con il Consiglio Direttivo), finanziare le iniziative del Bonsai Club Conegliano, deliberare contributi in favore di Soci membri cui il Consiglio Direttivo abbia demandato l’organizzazione di manifestazioni a livello locale o nazionale o internazionale (previa sempre consultazione con il Consiglio Direttivo). B) – Coordinare le attività del Club, presiedere le Assemblee dei Soci, il Consiglio Direttivo e . tutte le iniziative culturali e sociali del Club. C) – Convoca il Consiglio Direttivo e l’Assemblea Generale ogni qualvolta sia opportuno. D) – In caso di assoluta e comprovata urgenza può sostituirsi all’Assemblea Generale salvo l’obbligo di convocarla entro il 30° giorno dal compimento dei singoli atti di competenza dell’Assemblea. In caso di assenza, impedimento o di dimissioni del Presidente, prima dello scadere del suo mandato, lo sostituisce il Vice Presidente. Il Vice Presidente è nominato dal Consiglio Direttivo e dura in carica due anni, è membro del Consiglio Direttivo e sostituisce il Presidente in caso di suo impedimento, con la funzione di cui all’articolo N° 9 ai punti A-B-C-D.
  • ART. N° 10 – CONSIGLIO DIRETTIVO
  • Il Consiglio Direttivo è composto di un numero di membri da 5 a 7, nominati dall’Assemblea Generale, dura in carica due anni ed è rieleggibile indefinitivamente. Ha le seguenti mansioni: A) – Convocare annualmente entro il 31 marzo l’Assemblea Generale che può essere indetta anche in altri periodi. B) – Stabilire l’ammontare delle quote associative annuali di iscrizione al Club. C) – Organizzare le manifestazioni e le attività promosse dal Bonsai Club Conegliano. D) – Tenere i contatti con altri Clubs ed i Mass Media nonché con Enti, personalità ed altre Associazioni. E) – Tenere aggiornato il libro dei Soci del Club. F) – Tenere aggiornato il libro cassa e prepararne annualmente il bilancio consuntivo da presentare all’Assemblea Generale. G) – Tenere il libro inventario delle proprietà del Bonsai Club Conegliano. H) – Deliberare l’acquisto di materiale impiegabile per lo svolgimento delle attività sociali promosse dal Bonsai Club Conegliano. Il Consiglio Direttivo si riunisce tutte le volte che il Presidente e/o il Vice Presidente lo ritengano necessario con l’obbligo di riunione di almeno una volta ogni due mesi. Per la validità delle sue delibere è sufficiente la presenza di almeno 2/3 dei suoi membri; la convocazione è valida anche verbalmente almeno una settimana prima della data fissata per la riunione. Tutti i Consiglieri del Consiglio Direttivo hanno diritto di voto che sarà espresso in maniera palese nel corso delle riunioni. In caso di parità, il voto del presidente vale doppio. E’ compito del Consiglio Direttivo richiedere al Collegio dei probiviri di giudicare in merito alle istanze di decadenza o radiazione dalla qualità.
  • ART. N° 11 – TESORIERE E SEGRETARIO
  • Il Tesoriere è eletto dal Consiglio Direttivo, è membro dello stesso, dura in carica due anni ed è rieleggibile. L’amministrazione dei fondi del Club, per la stretta attuazione degli scopi sociali, è affidata al Tesoriere. Su mandato del Consiglio Direttivo e del Presidente del Club egli rimane personalmente incaricato di tutte le pratiche finanziarie interessanti il Club e ne avrà rappresentanza di fronte a terzi. Il Tesoriere dovrà tenere informato il Presidente ed il Consiglio Direttivo della situazione economico/finanziaria del Club, dovrà tenere aggiornati i libri contabili, stilare annualmente il bilancio consuntivo. In caso di sua assenza, impedimento o dimissioni prima della fine del suo mandato, lo sostituisce temporaneamente il Presidente del Club. l Segretario è eletto dal Consiglio Direttivo, dura in carica due anni, è membro dello stesso ed è rieleggibile. Egli attua dal punto di vista burocratico ed amministrativo le delibere delle assemblee, del Consiglio Direttivo e del Presidente. Sovrintende alla segreteria, all’archivio e all’amministrazione. Segue ART. N° 11 Convoca per iscritto le riunioni dell’Assemblea Generale e su mandato esplicito del Presidente, quelle Straordinarie. Su mandato del Presidente redige e firma i verbali delle riunioni. Il Segretario può essere scelto al di fuori dei Soci del Club, in tal caso acquisisce diritto di voto e fa parte del Consiglio Direttivo a pieno titolo.
  • ART. N° 12 – ASSEMBLEA STRAORDINARIA
  • Il Presidente convoca l’Assemblea Generale Straordinaria su richiesta specifica o con carattere di urgenza del Consiglio Direttivo o su richiesta di un numero di Soci pari a 1/3 . Il Presidente può inoltre convocare l’Assemblea Straordinaria avvalendosi di quanto previsto all’articolo 9 punto C. e D.
  • ART. N° 13 – REVISORI DEI CONTI
  • Qualora l’Assemblea Generale lo ritenga opportuno, può nominare un Collegio di Revisori dei Conti, composto da tre membri effettivi tra i quali un Presidente e due membri supplenti. I Revisori dei Conti possono essere scelti anche al di fuori dei Soci del Club. I Revisori dei Conti redigono ogni anno il bilancio morale dell’attività del Club, operando secondo le norme stabilite dal Codice Civile sulle associazioni. ART. N° 14 – CONTROVERSIE Eventuali controversie che dovessero insorgere tra i Soci o tra i Soci e gli organi dell’associazione saranno devolute alla cognizione del Collegio dei Probiviri. Il Collegio dei Probiviri è nominato dall’Assemblea Generale, dura in carica due anni ed è rieleggibile; è composto da tre membri e nel suo ambito si eleggerà un Presidente. Esso vigila sul rispetto del presente Statuto e ne redime le controversie che ne dovessero scaturire. Il Collegio dei Probiviri giudicherà irritualmente e secondo equità; salvo quanto stabilito dall’articolo N° 5 punto 2 ed articolo N° 7 punto 3, le delibere del Collegio dei Probiviri sono inappellabili e la loro esecuzione è curata dal Presidente del Club.
  • ART. N° 15 – VARIAZIONI STATUTO
  • Lo Statuto può essere variato solamente con l’approvazione dei 2/3 dell’Assemblea Generale e dei Soci presenti.
  • ART. N° 16
  • Per quanto non disposto valgono le vigenti leggi in materia di libere Associazioni.

Conegliano 01 Marzo 2007

Il Presidente Giuseppe D’Altoè

Facebookgoogle_pluspinterestmail